Le molestie sessuali sono state riconosciute come forma di violenza. È quanto accaduto al regista americano Weinstein. Una continua mercificazione del corpo femminile, che declassa in maniera mortificante tutte le altre qualità possedute da una donna. Un diktat che ha costretto le vittime al silenzio, onde evitare le accuse disumane di chi da fuori era pronto a puntare il dito su di loro più che sul carnefice. “Però ci stava”, “piaceva anche a lei”, “l’uomo, si sa, è cacciatore”, “spetta alla donna rifiutare le avances.”


AMBRA SANSOLINI

da www.violenzadonne.com del 28 maggio 2018

NON TENERE TUTTO DENTRO: 1522 NUMERO ANTI VIOLENZA E STALKING 112 NUMERO UNICO PER LE EMERGENZE

PROGETTO “MIMOSA”

236 farmacie di FEDERFARMA VERONA in campo per la difesa delle donne.
SUBISCI VIOLENZE?
Nella tua farmacia troverai i materiali informativi per un concreto aiuto AMMETTERE DI AVERE UN PROBLEMA È IL PRIMO PASSO PER RISOLVERLO